Fluidr
about   tools   help   Y   Q   a         b   n   l
User / Mukul Banerjee (www.mukulbanerjee.com) / Contacts
Mukul Banerjee / 49 items

N 2 B 1 C 0 E Apr 3, 2020 F Apr 8, 2020
  • DESCRIPTION
  • COMMENT
  • O
  • L
  • M

Day 94/366 of my attempt to photograph the sky every day for a year. Today we had a light freezing rain that coated all the tree branches and twigs with a thin layer of ice. (As with all my work, constructive critique is welcome and faves are appreciated.)

Tags:   sky gray grey overcast tree branch branches twigs freezing rain rain ice outside nature Nikkor Nikon Nikon D60 PhotoShop

  • DESCRIPTION
  • COMMENT
  • O
  • L
  • M

Marco, 31 anni. Melania, 30 anni. Anestesisti-Rianimatori, coppia.

Con il termine coppia spesso si descrive la relazione che intercorre tra due persone. E’ un termine che generalmente si riferisce a rapporti in cui vi è confidenza; confidenza che può essere con coinvolgimento e intimità emotiva, sentimentale e/o erotico-sessuale. Spulciando nella Treccani si nota anche che può indicare un rapporto di tipo professionale o socialmente noto. La coppia può sfociare nel matrimonio. C’è chi definisce matrimonio come “un innesto: o attecchisce o no” (V. Hugo), chi lo definisce una “scienza” (H. De Balzac). C’è chi afferma che “fragilità, il tuo nome è matrimonio” (J. Joyce), chi ribadisce che è “il compimento di un bel sogno” (A. Cechov).

Ognuno, quindi, ha la sua personale definizione di matrimonio. Tra i miei tanti pensieri, una delle mie definizioni è composta da due nomi: Marco e Melania. Coppia, amici, amanti, sposi, colleghi, intimi. Si sono conosciuti cominciando la stessa carriera, in ambito volontario. E non hanno più smesso di conoscersi.

Per condurre l’intervista, doppia in tempo di SARS-CoV-2 per recuperare terreno, ho fatto leva su Melania, in modo tale che convincesse Marco. Ed eccoci qui, me lo ha portato e siamo pronti a farli imbarazzare.

- Quando avete scelto di fare medicina? - “ Io verso il quarto anno di liceo - attacca Melania, che è la più disinvolta - un motivo particolare non me lo ricordo, non mi veniva nient’altro che potesse centrare con me, mi ci vedevo a fare il medico anestesista”. Curiosamente, anche Marco ha scelto questa strada verso il quarto anno - “Anche io alle superiori, sempre verso il quarto anno. Credo più che altro perché un mio compagno di scuola del tempo mi aveva sconsigliato di fare Ingegneria. Probabilmente voleva levarmi dalle balle per non avermi all’università” - Ma anche tu hai scelto subito di fare Anestesia? - “Si, anche io da subito”. - Ma come mai? Alla fine, se ci pensate, è una branca molto di nicchia. Non è il sogno di tutti. Come prima, è sempre Melania a rispondere per prima - “Io perché sapevo che gli anestesisti sono quelli che vanno sulle ambulanze, e poi quando ho iniziato medicina sono andata in Assistenza Pubblica. Dove ho conosciuto questo qui, tra le altre cose” - Quando è successo? - Risponde Marco “Circa nel 2007…..(parte un’occhiataccia di Melania, come a voler dire “cosa dici”. E infatti si corregge)…..Scusa, nel 2009 perché era la fine del mio primo anno di medicina e l’inizio del suo”.

E da lì non vi siete più lasciati, giusto? Com’è stato studiare insieme? - Questa volta risponde Marco: “Io sarei ancora lì, per esempio. Non avrei ancora finito”, con Melania che controbatte “No, ci siamo aiutati tanto. Anche perchè, correggimi se sbaglio, ognuno di noi è bravo in cose diverse. insomma, anche a studiare io sono quella che dettava i tempi, il ritmo, organizzavo la cosa. Lui è quello che sa le cose”. E scoppia a ridere di gusto, facendo rimbombare le scale anti-incendio. Infatti Marco ricorda come “gli ultimi esami senza di lei ci avrei messo un sacco di tempo, se non ci fosse stata lei addio. Io sono quello che tagliamo qui, questo non lo facciamo, eccetera. Io potevo fare lo schemino di quel giorno, ma non ci stavo dietro perché mi perdevo a leggere i dettagli, cercare robe su internet”.

- Se doveste associare il vostro lavorare a un’immagine, un’idea, un quadro, come lo descrivereste? - “Per me - risponde Melania - è una similitudine con un altro mestiere. Con il pilota degli aerei. C’è la fase del decollo, che è quella dell’induzione, la fase di viaggio quando metti il pilota automatico, in cui se tutto va bene non fai niente (e metti lo specializzando a guardare il monitor) e la fase di atterraggio che forse è la fase più critica, più del decollo”.
“Invece a me è venuto in mente un paesaggio di montagna”, dice Marco - Ma perchè proprio un paesaggio di montagna? - “Non lo so, però un paesaggio ampio. Uno di quelli incontaminati, con ampi spazi, con la neve, con tutto il verde intorno. Insomma un senso di ampiezza.”

- Dai su, non possiamo fare assembramenti! Ditemi cos’è per voi il Prendersi Cura - “Sai, ci ho pensato due giorni fa, quando mi ha scritto” risponde Melania “ma perché, contemporaneamente ho fatto un turno in un padigione Covid, che non si descrive con una parola ma raccontandolo. Abbiamo valutato questo paziente, che tra l’latro è inspiegabilmente vivo, con una TC molto brutta, che morirà. E tu non sai cosa dirgli. Quando siamo andati a visitarlo, non riusciva nemmeno a parlare tanta la fatica. Ci ha detto solo ‘vi prego, statemi vicino’. E noi siamo rimasti lì, a tenergli la mano e a dirgli che non era solo.” Qui Melania è un po’ scossa, per tirarle su il morale le faccio notare che dobbiamo fare un’altra foto, e meno male che non ha il trucco. Per fortuna si è distratta un po’.
Marco invece mi racconta che Prendersi cura è “Mantenere sempre la curiosità, non lasciare farsi prendere dalla routine, prendersi cura per me è andare oltre il gesto tecnico che fai tutti i giorni. È esserci sempre, da curioso, sempre pronto a far qualcosa di più e non fare il tuo compitino. Rimanere curiosi fino all’ultimo giorno prima della pensione.”

Meno male che l’innesto ha attecchito bene.

N 3 B 22 C 0 E Jun 2, 2019 F Apr 8, 2020
  • DESCRIPTION
  • COMMENT
  • O
  • L
  • M

Petra (Arabic: البتراء, Al-Batrāʾ; Ancient Greek: Πέτρα), originally known as Raqmu (Nabataean Arabic: الرقيم), is a historical and archaeological city in southern Jordan. Petra lies on the slope of Jabal Al-Madbah in a basin among the mountains which form the eastern flank of Arabah valley that run from the Dead Sea to the Gulf of Aqaba. Established possibly as early as the 4th century BC as the capital city of the Nabataean Kingdom. The Nabataeans were nomadic Arabs who invested in Petra's proximity to the trade routes by establishing it as a major regional trading hub.

The trading business gained the Nabataeans considerable revenue, and Petra became the focus of their wealth. The earliest recorded historical reference to the city was when an envious Greek dynasty attempted to ransack the city in 312 BC. The Nabataeans were, unlike their enemies, accustomed to living in the barren deserts, and were able to repel attacks by utilizing the area's mountainous terrain. They were particularly skillful in harvesting rainwater, agriculture and stone carving. The Kingdom's capital continued to flourish until the 1st century AD when its famous Al-Khazneh facade was constructed, and its population peaked at an estimated 20,000 inhabitants.

Encroaching troops of the Roman Empire in 106 AD forced the Nabataeans to surrender. The Romans annexed and renamed the Kingdom to Arabia Petraea. Petra's importance declined as sea trade routes emerged, and after a 363 earthquake destroyed many structures. The Byzantine Era witnessed the construction of several Christian churches. By 700, the city became an abandoned place where only a handful of nomads grazed goats. It remained an unknown place until it was rediscovered by Swiss explorer Johann Ludwig Burckhardt in 1812, sparking renewed interest in the city.

The city is famous for its rock-cut architecture and water conduit system. Another name for Petra is the Rose City due to the color of the stone out of which it is carved. It is a symbol of Jordan, as well as Jordan's most-visited tourist attraction. It has been a UNESCO World Heritage Site since 1985. UNESCO has described it as "one of the most precious cultural properties of man's cultural heritage".

Tags:   giordania jordan middle east medio oriente الأردن Jordanien 約旦 ヨルダン petra Petra, Jordan, June 2019


10.2%